L’ITINERARIO ASSOCIATIVO ACR

“L’esperienza conduce a dare oggi sempre maggiore importanza alla vita associativa, che si manifesta nella moltepli­cità di gruppi variamente articolati. Fra i tanti, hanno rilievo quei gruppi che assumono le finalità apostoliche della Chiesa, col­laborano con i Pastori in modo loro proprio e trovano nella formazione spirituale e nella catechesi i momenti fondamen­tali delle loro attività, i motivi profondi dell’azione apostolica” (CEI, Il rinnovamento della catechesi, Roma 1972, n. 153).

Tra i gruppi associativi che hanno tali caratteristiche il documento-base del vescovo Giulio Sanguineti (L’iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi, Brescia 2003, n. 53) riconosce quelli dell’Azione Cattolica Ragazzi (ACR) e quelli dell’Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani (AGESCI).

Senza rinunciare alla titolarità di responsabile dell’IC, la Par­rocchia può pertanto avviare, accanto all’itinerario Ordinario, anche un cammino di ICFR nella forma dell’ACR e/o dell’AGESCI.

In modo particolare questi cammini associativi si sforzino, con la lo­ro proposta, di raggiungere anche quei fanciulli e ragaz­zi che, mancando di un adeguato ambiente familiare di fede, hanno bisogno di un gruppo dove fare esperienze prolungate di effettiva vita cristiana.

In questi anni l’ACR di Brescia ha concordato con l’Ufficio Catechistico Diocesano un percorso di fede che, pur rispettando la peculiarità dell'Associazione, risulta essere conforme con lo spirito e la struttura del nuovo modello diocesano di ICFR.

Il percorso concordato ha trovato la sua concretizzazione anche in una pubblicazione che si intitola: Azione Cattolica della Diocesi di Brescia, Collaboratori della gioia dei più piccoli. Accompagnando il cammino di crescita nella fede dei ragazzi, l’AC bresciana continua ad offrire il suo servizio per l’Iniziazione Cristiana, Brescia 2006.

 pdf  Stampa la pubblicazione