Formule di Dottrina Cattolica

 Norme fondamentali di vita cristiana

 

I Dieci Comandamenti di Dio o Decalogo

I Due comandamenti di Carità

Le Beatitudini Evangeliche

I Cinque Precetti Generali della Chiesa

Le Sette Opere di Misericordia Corporale

Le tre virtù teologali

Le quattro virtù cardinali

I sette doni dello Spirito Santo

I dodici frutti dello Spirito Santo

Le sette opere di misericordia spirituale

I sette vizi capitali

I quattro novissimi

I Sei Peccati Contro lo Spirito Santo

I Quattro Peccati che offendono maggiormente Dio

 

 

I dieci comandamenti di Dio, o Decalogo

Io sono il Signore Dio tuo:

1. Non avrai altro Dio fuori di me.

2. Non nominare il nome di Dio invano.

3. Ricordati di santificare le feste.

4. Onora il padre e la madre.

5. Non uccidere.

6. Non commettere atti impuri.

7. Non rubare.

8. Non dire falsa testimonianza.

9. Non desiderare la donna d’altri.

10. Non desiderare la roba d’altri.

 

 

I due comandamenti di carità

1. Amerai il Signore tuo Dio, con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente.

2. Amerai il prossimo tuo come te stesso.

 

La regola d’oro (Mt 7,12)

Tutto quanto volete che gli uomini
facciano a voi,
anche voi fatelo a loro.

 

Le Beatitudini (Mt 5,3-12)

Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati gli afflitti,
perché saranno consolati.
Beati i miti,
perché erediteranno la terra.
Beati quelli che hanno fame
e sete della giustizia,
perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi,
perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore,
perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati
per causa della giustizia,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno,
vi perseguiteranno e, mentendo,
diranno ogni sorta di male
contro di voi, per causa mia.
Rallegratevi ed esultate, perché grande
è la vostra ricompensa nei cieli.

 

I cinque precetti della Chiesa

1. Partecipare alla Messa la domenica e le altre feste comandate e rimanere liberi da lavori e da attività che potrebbero impedire la santificazione di tali giorni.

2. Confessare i propri peccati almeno una volta all’anno.

3. Ricevere il sacramento dell’Eucaristia almeno a Pasqua.

4. Astenersi dal mangiare carne e osservare il digiuno nei giorni stabiliti dalla Chiesa.

5. Sovvenire alle necessità materiali della Chiesa stessa, secondo le proprie possibilità.

 

Le sette opere di misericordia corporale

1. Dar da mangiare agli affamati.

2. Dar da bere agli assetati.

3. Vestire gli ignudi.

4. Alloggiare i pellegrini.

5. Visitare gli infermi.

6. Visitare i carcerati.

7. Seppellire i morti.

 

 

Le tre virtù teologali

1. Fede

2. Speranza

3. Carità.

 

Le quattro virtù cardinali

1. Prudenza

2. Giustizia

3. Fortezza

4. Temperanza.

 

I sette doni dello Spirito Santo

1. Sapienza

2. Intelletto

3. Consiglio

4. Fortezza

5. Scienza

6. Pietà

7. Timor di Dio.

 

I dodici frutti dello Spirito Santo

1. Amore

2. Gioia

3. Pace

4. Pazienza

5. Longanimità

6. Bontà

7. Benevolenza

8. Mitezza

9. Fedeltà

10. Modestia

11. Continenza

12. Castità.

 

Le sette opere di misericordia spirituale

1. Consigliare i dubbiosi.

2. Insegnare agli ignoranti.

3. Ammonire i peccatori.

4. Consolare gli afflitti.

5. Perdonare le offese.

6. Sopportare pazientemente le persone moleste.

7. Pregare Dio per i vivi e per i morti.

 

I sette vizi capitali

1. Superbia

2. Avarizia

3. Lussuria

4. Ira

5. Gola

6. Invidia

7. Accidia.

 

I quattro novissimi

1. Morte

2. Giudizio

3. Inferno

4. Paradiso.

 

I sei peccati contro lo Spirito Santo

1. Disperazione della salvezza;

2. Presunzione di salvarsi senza merito

3. Impugnare la verità conosciuta

4. Invidia della grazia altrui

5. Ostinazione nei peccati

6. Impenitenza finale.

 

I quattro peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio

1. Omicidio volontario

2. Peccato impuro contro natura

3. Oppressione dei poveri

4. Frode nella mercede agli operai.

 up