ELEZIONI COMUNALI  2021- 2026

 

LA NUOVA SINDACA

ROSA VITALE

Buon lavoro !

vitale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

municipio

 

E’ iniziata a fine agosto la campagna elettorale nel nostro Comune, paese chiamato ad eleggere il prossimo 3 e 4 ottobre il nuovo Sindaco e la nuova amministrazione Comunale.

 

La precedente esperienza, con le votazioni del 26/05/2019, ha avuto l'epilogo finale in data 29/07/2020 con le dimissioni della carica del sindaco sig LUIGI CAIMI.

A seguire in data 17/08/2020 sono decaduti dalla carica tutti i consiglieri.

Dal 18/08/2020  Comune in gestione al commissario  sig. Stefano Simeone con sub commissario con funzioni vicarie del sig. Walter Togni.

 

 

 

Quattro le liste che si presenteranno, nei prossimi giorni,  a tutta la cittadinanza per esporre il proprio "programma politico":

 

- tre liste composte da componenti che facevano parte della vecchia maggioranza - CAIMI SINDACO (Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia, Civica)

 

- una lista nata dalla fusione delle precedenti due liste di minoranza: MODERATI RODENGO SAIANO e PROGETTO COMUNE.

 

 

 

 

 

 

 

Riportiamo di seguito, in ordine alfabetico, il candidato sindaco delle varie liste.

 

 ************************************************************************************************************



 listacaimi

 

 caimiluigi

 Luigi Caimi, Alberto Buizza, Mara Pollonini, Gloria Lorini, Valentina Gervasio, Andrea Baruzzi, Paolo Gelfi, Giovanni Rolfi, Maria Martinelli, Gianpaolo Rocca, Enrico Gaudenzi, Diego Meneghello, Ilaria Rasulo.

 http://unodinoi.net/

 

 

candidatifotocaimi

 

 

 

************************************************************************************************************



 

listacodenotti

 

codenottielisa

 Elisa Codenotti, Nicolò Boglioni, Michele Brambilla, Erika Foglia, Demetrio Poli, Veronica Minelli, Giulia Baruccio, Nestore Battisti, Marco Acconcia, Cristiano Poletto, Barbara Bonara, Flavia Lettieri.

https://www.facebook.com/Gente-del-Paese-Elisa-Codenotti-Sindaco-223215279661741

 candidaticodenotti

 

************************************************************************************************************



 

listanisi

 

nisialexander

 

Alexander Nisi, Vanessa Braga, Mauro Cavalli, Michele Civiero, Nadia Fava, Valentina Ferrari, Marco Gilberti, Matteo Montagnini, Claudia Oneda, Daniela Paneroni, Luciano Peli, Alberto Quaini, Cristian Raggi.

https://www.facebook.com/alexnisisindaco/

 

candidatinisi

 

 

************************************************************************************************************



 

listavitale

 

vitalerosa

 Rosa Vitale, Francesco Andreoli, Santino Mafessoni, Amilcare Pezzotti, Loretta Pedron, Alessio Berretti, Elena Romelli, Alessandro Codenotti, Bianca Savoldelli, Federico Lissignoli, Maria Togni, Manuele Pedretti, Elena Vivenzi.

 https://www.facebook.com/unitirodengosaiano

 

 

candidatifotovitale

 



 

 

 

 

 

 RASSEGNA STAMPA

 

 

 

 

2021 09 04 candidati

 

2021 09 05 candidati

 

20210523 085826

 

20210605 094357

 

20210803 141455

 

20210825 203211

 

20210903 142137

 

20210903 181857

 

20210922 144950

 

20210923 143125

 

20210923 143411

 

20210925 081900

 

20210927 141657

 

 

 

20210929 082820

 

 

Rodengo Saiano, poker di nomi per il dopo commissario

(fonte giornale di brescia online del 10/09/2021)

 

Un centrodestra compatto con alla guida l’ex vicesindaco Alexander Nisi, una civica pura che segna il ritorno in pista dell’ex sindaco Luigi Caimi, la grande lista nel segno delle sinergie con la candidata Rosa Vitale e la sorpresa degli ultimi giorni garantita da Elisa Codenotti. Sarà un «forza 4» per le elezioni 2021 di Rodengo Saiano, Comune che non ha il non invidiabile record di due commissariamenti durante le due ultime tornate amministrative.

Lo scossone legato alle dimissioni del sindaco Luigi Caimi la scorsa estate e il conseguente commissariamento ha portato diversi cambiamenti in paese, con lo stesso Caimi che, dopo l’esperienza breve e negativa a capo della lista di centrodestra sarà alla guida di una civica pura, «Uno di noi»: al suo interno tanti elementi con esperienza amministrativa e rappresentanti del territorio (come Giovanni Rolfi o Alberto Buizza).

Il centrodestra si è quindi ricompattato (sempre con i tre partiti al suo interno e tanti elementi della vecchia Amministrazione) sotto al nome dell’ex vicesindaco Alexander Nisi, che vuole proseguire nel solco di quanto fatto nell’anno d’amministrazione del paese con la listona «Nisi sindaco».

In opposizione, specie nei giorni della crisi e dei contrasti tra Amministrazione e alcune associazioni del territorio, c’era stata prova di grande compattezza tra «Progetto Comune» di Rosa Vitale e il gruppo dei Moderati guidato oggi da Francesco Andreoli. Una collaborazione che ha fatto nascere «Uniti per Rodengo Saiano», con la Vitale (in passato dirigente scolastico) come candidato sindaco e Andreoli come vice.

Novità dell’ultima ora la lista della Codenotti (con la presenza di volti conosciuti come quello di Flavia Lettieri), con una civica, «Gente del paese», che vuole dare voce al territorio.

 

 20211005 133440

 

20211005 133523

 

20211005 133658

 

20211005 134010

 

20211006 104530

 

 

 

 

ELEZIONI

Amministrative nel Bresciano, i risvolti politici del voto

 www.giornaledibrescia.it        5 ott 2021

Le elezioni amministrative, soprattutto quando si parla di pochi e piccoli comuni, non possono essere considerate un vero e proprio test politico. Quando si rinnovano sindaco e consiglio comunale pesa il candidato, ciò che ha fatto nel suo mandato precedente se è in cerca di riconferma, cosa intende fare nel futuro e che visione ha del paese se è invece alla prima esperienza.

Se però è vero che nei paesi è la persona a fare la differenza, vero è altrettanto che l'orientamento politico dei candidati non è un mistero, e anche quando non è esplicito, ossia apertamente mostrato con simboli, è facile sapere se il futuro sindaco o la futura sindaca guarderanno più a destra o a sinistra.Le elezioni del 2021 ci hanno detto che i bresciani che si sono recati alle urne hanno dato fiducia alle amministrazioni uscenti: in 22 dei 26 comuni al voto o è stato confermato il sindaco o è stato eletto un suo vice o un suo assessore.

In 18 casi, ossia in due comuni su tre, la guida resta affidata al centrodestra, che conquista anche Gambara (prima governata dall'espressione di una lista civica), ma perde Cazzago San Martino e Rodengo Saiano, dove Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia non sono riusciti a sostenere un unico candidato.

La vittoria di Fabrizio Scuri a Cazzago San Martino, con il 38,38% e circa 150 voti di scarto su Maria Teresa Venni, ferma al 35,35%, è frutto della spaccatura interna al centrodestra. Forza Italia e Lega hanno sostenuto Venni, Fratelli d'Italia ha invece appoggiato Mirco Guidetti: la somma dei loro voti è il 61%, se uniti il comune sarebbe andato al centrodestra.

Rodengo Saiano Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia hanno scelto di sostenere il giovane meloniano Alexander Nisi, senza risolvere prima gli attriti con Luigi Caimi, sindaco liberale di centrodestra, dimissionario nell'estate 2020 dopo appena un anno di mandato, che con la sua lista ha raccolto il 36,8% dei voti. La vittoria è andata a Rosa Vitale con il 41,42%, sostenuta da una lista civica, che avrà come vicesindaco Francesco Andreoli, figlio dell'ex sindaco di centrosinistra.

Anche a Montirone Eugenio Stucchi, il cui mandato è stato bruscamente interrotto nell'aprile scorso a causa delle dimissioni di nove consiglieri, non ha trovato una seconda elezioni. Candidato di Fratelli d'Italia, ha raccolto solo 376 voti, mentre il sindaco eletto Filippo Spagnoli, espressione di Lega, Forza Italia e una civica, ha vinto con 1.125 prefenze. Il comune è comunque restato al centrodestra, che ha guadagnato pure Gambara, dove era in corsa l'assessore uscente Angela Zucchelli: ha vinto Tiziana Panigara, candidata di Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia.

 

Tirando le somme, con candidati di liste civiche o di liste con all'interno i simboli dei partiti, il centrodestra chiude queste elezioni alla guida di Anfo con Umberto Bondoni, di Artogne con Barbara Bonicelli, di Azzano Mella con Matteo Ferrari, di Bagnolo Mella con Pietro Sturla, di Bovegno con Manolo Rossini, di Castel Mella con Giorgio Guarneri, di Collio con Mirella Zanini, di Flero con Pietro Alberti, di Gambara con Tiziana Panigara, di Incudine con Diego Carli, di Isorella con Simone Bellardi, di Montirone con Filippo Spagnoli, di Ono San Pietro con Fiorenzo Formentelli, di Polpenazze con Maria Rosa Avanzini, di Poncarale con Antonio Zampedri, di, Pontoglio con Alessandro Pozzi e di Torbole Casaglia con Roberta Sisti.

Il centrosinistra conferma invece un suo sindaco in sei paesi: a Esine resta Emanuele Moraschini, a Losine Mario Chiappini, a Ossimo Cristian Farisè, a Collebeato e a Moniga i vice Angelo Mazzolini e Renato Marcoli prendono il posto dei primi cittadini uscenti, a Nave indossa ora la fascia tricolore l'assessore al Bilancio uscente Matteo Franzoni. Nessuno di loro si è presentato con il simbolo del Pd perché il partito non lo dà per scelta alle liste dei comuni sotto i 15mila abitanti.

Autore:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.